Karaṇīya Mettā Sutta

baby-elephant-care-mettaYassānubhāvato yakkhā n’eva dassenti bhiṃsanaṃ
Yamhi c’evānuyuñjanto rattin-divam atandito
Sukhaṃ supati sutto ca pāpaṃ kiñci na passati,
Evam-ādi-guṇopetaṃ parittan taṃ bhaṇāma he.
Per il potere di questo sutta gli spiriti maligni non vi spaventino con terrifiche visioni. La persona intenta alla pratica della mettā giorno e notte, dorme tranquilla e, mentre dorme, non fa brutti sogni. Dotati di queste qualità, recitiamo tutti insieme questo paritta.

  1. Karaṇīyamattha-kusalena
    Yantaṃ santaṃ padaṃ abhisamecca
    Sakko ujū ca sūjū ca
    Suvaco cassa mudu anatimānī
    Colui che è bravo nel prendersi cura di sé e che desidera realizzare quello stato di calma (Nibbāna) dovrebbe comportarsi così: essere abile, retto, anzi rettissimo, obbediente, gentile e umile
  2. Santussako ca subharo ca
    Appakicco ca sallahukavutti
    Santindriyo ca nipako ca
    Appagabbho kulesu ananugiddho
    Contento, facile da sostentare, con poche responsabilità, dalla vita semplice, coi sensi sotto controllo, prudente, cortese e non desideroso di stringere rapporti con le famiglie
  3. Na ca khuddaṃ samācare kiñci
    Yena viññū pare upavadeyyum
    Sukhino vā khemino hontu!
    Sabbe sattā bhavantu sukhitattā!
    Che non faccia la minima trasgressione, per la quale i saggi potrebbero riprenderlo. Così sia il suo pensiero 🙂 “Che tutti gli esseri siano felici e al sicuro! Possa il loro cuore esser contento!
  4. Ye keci pānabhūtatthi
    Tasā vā thāvarā vā anavasesā
    Dīghā vā ye mahantā vā
    Majjhimā rassakānukathūlā
    Per quanti esseri possano esistere – deboli o forti, alti, robusti, o di media corporatura, bassi, piccoli o grandi,
  5. Diṭṭhā vā ye va addiṭṭhā
    Ye ca dūre vasanti avidūre
    Bhūtā vā sambhavesī vā
    Sabbe sattā bhavantu sukhitattā
    Visibili o invisibili, lontani o vicini, già nati o in attesa di nascere – possano tutti gli esseri avere un cuore contento!
  6. Na paro paraṃ nikubbetha
    Nātimaññetha katthaci naṃ kañci
    Byāro sanā paṭighasaññā
    Nāñña maññassa dukkhamiccheyya
    Non si inganni né di disprezzi alcuno, in nessun modo e in nessun luogo. Per rabbia o rancorse non si auguri il male a nessuno.
  7. Baby Hippo with motherMātā yathā niyaṃ puttaṃ
    Āyusā ekaputta manurakkhe
    Evam pi sabba bhūtesu
    Mānasaṃ bhāvaye aparimāṇaṃ
    Come una madre proteggerebbe il suo unico figlio, anche a costo della vita, così si nutra il cuore con sconfinato amore verso tutti gli esseri. 
  8. Mettaṃ ca sabbalokasmiṃ
    Mānasaṃ bhāvaye aparimāṇaṃ
    Uddhaṃ adho ca tiriyañ ca
    Asambādhaṃ averaṃ asapattaṃ
    Si irradï di incondizionato amore l’intero universo: sopra, sotto e nelle quattro direzioni, senza malevolenza, senza ostilità.
  9. Tiṭṭhaṃ caraṃ nissinno vā
    Sayano vā yāva tassa vigatamiddho
    Etaṃ satiṃ adhiṭṭheyya
    Brahmametaṃ vihāraṃ idhamāhu
    In piedi, camminando, stando seduti o giacendo finché si è svegli, si nutra questa consapevolezza. Questa, dicono, è la Vita Divina.
  10. Diṭṭhiñ ca anupagamma sīlavā
    Dassanena sampanno
    Kamesu vineyya gedhaṃ
    Na hi jātu gabbhaseyyaṃ punaretī ti
    Evitando di aderire a errate convinzioni, virtuoso, dotato di introspezione, avendo lasciato cadere la libidine dei sensi, in verità una tal persona non sarà mai più concepita in un grembo.

may-all-beings-love-and-be-lovedEtena sacca vajjena
Sotti te (me) hotu sabbadā!
Etena sacca vajjena
Sabba rogo vinassatu!
Etena sacca vajjena
Hotu te (me) jayamangalam!
Per il potere di questa verità,
Possiate voi (possa io) avere ogni bene!
Per il potere di questa verità,
Possiate voi (possa io) evitare ogni male!
Per il potere di questa verità,
Possa la gioiosa vittoria (
nibbāna) essere vostra (mia)!

Salva

Salva

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: